Acconsento all'utilizzo dei cookie
Ok Accetto Info Informazioni
3

13 musei di Barcellona da non perdere

Entra gratis in più di 20 musei e salta la coda in biglietteria barcelona-card Entra gratis in più di 20 musei e salta la coda in biglietteria scopri tutti i vantaggi della barcelona card

Dai palazzi medioevali alle architetture contemporanee, Barcellona è uno scrigno di tesori culturali dove scoprire e riscoprire i maggiori artisti catalani e spagnoli, i più grandi scienziati e inventori. Barcellona ha innumerevoli musei per tutti i gusti e tutti gli interessi. Abbiamo selezionato per voi quelli che non dovreste perdere!

VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour

Ingresso gratis nei musei di Barcellona, quando?

Se volete ottimizzare i costi senza risparmiare sulla cultura e siete a Barcellona nelle date "giuste", potete approfittare dei giorni in cui i musei offrono ingresso libero. Per la maggior parte dei musei quwsto cade la prima domenica del mese, il 12 febbraio per la Festa di Santa Eulalia, il 18 maggio in occasione della Notte dei Musei e il 24 settembre per la Festa della Mercè. Spesso il modo migliore per vivere la città non ha prezzo.

Con molta probabilità sarà impossibile vederli tutti in una vacanza di pochi giorni. Intanto scegliete i vostri preferiti o mettete in lista quelli che "vi mancano" se avete in programma di ritornare a Barcellona una seconda volta.

Museo Picasso

Un itinerario attraverso cinque palazzi medievali per passeggiare tra le opere del maestro del cubismo. Il Palau Aguilar, Palau del Baró de Castellet, Palau Meca, la Casa Mauri e il Palau Finestres ospitano il Museu Picasso prevalentemente dedicato agli anni giovanili di Picasso.

La raccolta composta da 3500 opere, molte delle quali realizzate quando l'artista visse a Barcellona il suo primo periodo creativo, esplora inoltre anche i periodi successivi, offrendo così una panoramica completa sul genio di Picasso

Picasso Els Quatre Gats Barcellona abuenfi instagramIniziate la visita dai primi anni di Picasso con schizzi e dipinti a olio realizzati a Malaga e a La Coruna a soli 15 anni. Nelle sale 5-7 troverete i dipinti del periodo parigino, la sala 8 è invece dedicata al Periodo Blu, tra i cui dipinti "Terrats de Barcelona".

 Nelle sale 10 e 11 sono esposti infine alcuni dipinti cubisti tra cui "Copa i paquet de tabac" che fu tra le sue prime nature morte. Non perdete Las Meninas, una reinterpretazione del capolavoro di Velázquez che riflette tutti gli stili di Picasso. 

  • Ingresso gratis: prima domenica del mese 9.00-20.30, giovedì pomeriggio 18.00-21.30, 12 febbraio, 18 maggio e 24 settembre.

BIGLIETTO SALTA LA CODA PER IL MUSEO PICASSO CON  TOUR GUIDATO


Casa-Museo Gaudí

La casa rosa sormontata da guglie all'interno del Parc Güell è la Casa-Museu Gaudí dove l'artista abitò nei suoi ultimi vent'anni. Una visita breve ma ricca di fascino.

casa museo gaudi giardini Sharon Hahn Darlin flickrLa casa è composta da 4 piani, di cui due aperti al pubblico, un seminterrato e l'ultimo piano che ospita la biblioteca Enric Casanelles alla quale si può accedere solo su prenotazione.

La casa arredata con mobili e oggetti disegnati dall'artista, alcuni dei quali provenienti da La Pedrera, da Casa Batlló e da Casa Calvet, vi farà visitare gli ambienti più intimi di Gaudí come la camera da letto e il suo studio. 

PRENOTA I BIGLIETTI PER CASA MUSEO GAUDÍ NEL PARC GUELL


Fondazione Joan Miró

Progettata dall'architetto e amico Josep Lluís Sert, la Fundació Joan Miró è un tempio dell'arte dedicato all'artista barcellonese. Immersa nel verde del Montjuïc, la fondazione ospita la più grande collezione di opere di Miró, tra cui 220 dipinti, 180 sculture, tessuti e oltre 8000 disegni.

Fundacio Joan Miro visitatoriNelle prime sale della fondazione, la 11 e la 12, troverete un enorme arazzo sui motivi e colori cari all'artista. Continuate per la sala 13, dove uno spazio sotterraneo, Espai 13, vi porterà alle mostre temporanee.

Proseguite la visita nella sala 16, la Sala Joan Prats, che espone le opere di Miró degli anni giovanili, del periodo parigino fino ad approdare al surrealismo.

Nella sala 17, Sala Pilar Juncosa, dal nome della moglie, troverete i capolavori del periodo surrealista. Proseguite la visita nel mondo di Miró fino alle sale sotterranee dove vedrete foto di Miró e opere realizzate dai suoi contemporanei. Riposatevi infine all'ombra del Jardí de les Escultures.

BIGLIETTO SALTA LA CODA PER LA FONDAZIONE JOAN MIRÓ


MNAC - Museo d'arte nazionale della Catalogna

Ai piedi del Montjuïc, il Palau Nacional, costruito per l'Esposizione Universale del 1929, ospita il MNAC, il Museo d'arte nazionale della Catalogna che conserva la più vasta collezione al mondo dedicata all'arte catalana.

Mnac plb06 flickrEsteso su 50.000 metri quadri e diviso in 7 sale, il museo spazia tra i diversi periodi artistici, dall'Alto Medioevo all'inizio del XX secolo.

Un itinerario di mille anni di storia attraverso i capolavori e le pietre miliari dell'arte catalana come Francisco de Zurbarán, Tiziano, Pablo Picasso, Salvador Dalí, Marià Fortuny, Antoni Gaudí ed El Greco.

Il tesoro del museo però è l'arte romanica, considerata la collezione d'arte altomedievale più importante del mondo. Da non perdere gli affreschi romanici. Infine salite sulla terrazza del museo per godervi la meravigliosa vista su Plaça d’Espanya.

  • Ingresso gratis: ogni sabato a partire dalle 15, la prima domenica del mese, il 24 settembre e il 18 maggio. 

SCEGLI IL BIGLIETTO PER IL MNAC CON ACCESSO AL PUNTO PANORAMICO


Macba - Museo d'arte contemporanea 

Nel cuore del quartiere Raval sorge il Macba, Museu d'Art Contemporani de Barcelona, dall'immensa facciata di vetro. Progettato da Richard Maier e inaugurato nel 1995, il Macba è diventato il principale museo d'arte contemporanea di Barcellona.

Macba 6Al pianterreno e al primo piano troverete la collezione permanente dedicata all'arte spagnola e catalana della seconda metà del Novecento. Tra gli artisti spiccano Antonin Tàpies, Joan Brossa e Miquel Barceló ma anche artisti internazionali come Paul Klee e Bruce Nauman.

Ai piani superiori vi inoltrerete nelle mostre temporanee, sempre originali e spesso accompagnate da conferenze ed eventi a tema.

Da non perdere la Cappella Macba, ospitata dal "Convent dels Àngels", un convento gotico costruito 400 anni fa e che si trova di fronte il museo, sul lato opposto del grande piazzale affollato da skateboards. Nella cappella vengono allestite a rotazione esposizioni della collezione permanete del Macba.

  • Ingresso gratis: ogni sabato 16-20, 18 maggio 10-01, 24 settembre 10-20.

BIGLIETTO PER IL MUSEO DI ARTE CONTEMPORANEA MACBA


CCCB - Centre de cultura contemporània de Barcelona

Rimanete nel Raval per visitare il centro di cultura contemporanea di Barcellona, uno spazio per la creatività, l'informazione e il dibattito sul mondo contemporaneo.

CCCB Wikimedia Commons 3È un complesso formato da auditorium, spazi espositivi e sale per conferenze, inaugurato nel 1994 in un'antica struttura che nel XVIII ospitava un ospizio, la Casa de la Caritat.

Nei 4500 metri quadri di spazi espositivi distinti in 4 aree, il centro offre un ricco programma di mostre, rassegne cinematografiche ed eventi.

  • Ingresso gratis: domenica 15-20, 18 maggio, 24 settembre

ENTRA GRATIS E SALTA LA CODA CON LA BARCELONA CARD


MUHBA - Museo di Storia di Barcellona

Passeggiate tra secoli di storia per risalire alla nascita di Barcellona. Al Museu d'Historia de Barcelona potrete camminare tra le rovine della città che qui fiorì in epoca romana, dopo la sua fondazione da parte dell'imperatore Augusto verso il 10 a.C.

museo di storia barcellonafoto di Kris Arnold via flickrNel sottosuolo un percorso di 4 km attraversa le vestigia della città romana e visigota, dove passeggerete tra tipiche domus romane, lavanderie, bagni pubblici, botteghe, locali dove si produceva il vino, fino al Palau Episcopal.

Quindi vedrete una mostra sulla Barcellona medievale. Infine uscirete nel Saló del Tinell, la sala del banchetto del palazzo reale di metà XIV secolo, dove Ferdinando e Isabella ascoltarono i primi racconti di Colombo sul Nuovo Mondo.

  • Ingresso gratis: Domenica dalle 15, la prima domenica del mese tutto il giorno, 18 maggio, 24 settembre.

INGRESSO GRATUITO CON LA BARCELONA CARD


CosmoCaixa

Una città della scienza interattiva che entusiasmerà tutti i bambini. Iniziate ad esplorarla dalla sezione più amata, la foresta amazzonica inondata, lunga oltre 1 km, dove incontrare un centinaio di specie animali e vegetali tipiche dell'Amazzonia, fra cui anaconde, rane velenose e caimani, e poter vivere l'esperienza di un acquazzone tropicale.

cosmo caixafoto di Rosalba Casalnuovo via flickrVedrete poi il muro geologico composto da sette grandi massi di roccia, la parete della materia dove vivere l'origine del mondo, il Toca Toca che vi farà toccare con mano le ricostruzioni di piccoli habitat naturali.

Da non perdere, infine, il Planetario. Uscendo dal museo passeggiate in Plaça de la Ciència fino al piccolo giardino con piante mediterranee.

ENTRA GRATIS E SALTA LA CODA CON LA BARCELONA CARD


CaixaForum

Il principale spazio espositivo della fondazione bancaria Caixa è ospitato dall'ex struttura industriale, la Fàbrica Casaramona.

Caixa forum museo barcellonaCaixaforum  vanta opere provenienti da tutto il mondo e custodisce 800 opere d'arte moderna e contemporanea oltre ad allestire mostre temporanee dedicate ai grandi artisti internazionali.

A partire dal cortile, dove vedrete un albero d'acciaio disegnato dall'architetto giapponese Arata Isozaki.

  • Ingresso gratis: prima domenica del mese. 

Fondazione Antoni Tàpies

Un edificio in ferro coperto da mattoni a vista con decorazioni d'ispirazione islamica coronato dall'opera "Nuvola e seggiola" che si avvolge a spirale tutt'intorno. È la fondazione Antoni Tàpies, esempio architettonico dell'avanguardia modernista e sede della maggiore collezione di opere di uno dei più celebri artisti catalani del XX secolo.

fondazione antoni tapiesAperta da Tàpies nel 1984 per promuovere l'arte contemporanea, la fondazione ripercorre la sua intera produzione, dai primi autoritratti degli anni '40 alle opere più recenti come Jersei Negre.

Al livello 2 troverete le mostre temporanee, all'ultimo piano un documentario sulla vita e l'arte intesa come alchimia di Tàpies.

INGRESSO GRATUITO E PRIORITARIO CON LA BARCELONA CARD


Museu Blau

Ospitato nel futuristico Edificio Forum, il Museu Blau è la sede principale del Museo di Storia Naturale di Barcellona. Progettato nel 2004 dallo studio di architettura Svizzero Herzog & de Meuron, è un'iconica costruzione blu a base triangolare che vi condurrà in un viaggio incredibile nel mondo naturale.

museu blau barcellonaAttraverso allestimenti multimediali e interattivi potrete scoprire l'origine dell'universo, la storia dell'evoluzione dell'uomo e le idee dei grandi scienziati.

Controllate il programma di attività organizzate per i bambini nel nido della scienza.

  • Ingresso gratis: Domenica dalle 15, la prima domenica di ogni mese tutto il giorno, 12 febbraio, 18 maggio, 24 settembre

GRATIS PER I POSSESSORI DI BARCELONA CARD


Museo Marittimo

Dagli imponenti Cantieri Navali Reali, Reials Drassanes, nel 1571 salpò la nave ammiraglia di Don Giovanni D'Austria per guidare la flotta ispano-veneziana nella cruciale battaglia di Lepanto contro i turchi. Oggi i cantieri navali in stile gotico ospitano il Museu Marítim che rende omaggio alla storia marittima di Barcellona.

museo marittimofoto di Alexandra Guerson via flickrNella parte centrale dei cantieri è esposta la ricostruzione a grandezza naturale della nave ammiraglia di Don Giovanni d'Austria con tanto di video sulla vita degli schiavi a bordo.

Visitate il resto del museo tra pescherecci, vecchie carte nautiche e le interessanti mostre temporanee. Prima di andare al caffè del museo ammirate in cortile la copia fedele dell'Ictíneo, uno dei primi sottomarini del mondo, ideato e costruito dall'ingegnere catalano Narcis Monturiol.

  • Ingresso gratis: Domenica 15-20, 18 maggio.

Teatro-Museo Dalí a Figueres

E se volete immergervi nel mondo di Salvador Dalí, partite da Barcellona in direzione Figueres, la città natale del maestro del surrealismo e visitate il Teatro-Museo Dalí.

figueres museo salvador dali cupolaFacilmente raggiungibile da Barcellona con un tour di una giornata, è un museo su Dalí voluto dallo stesso artista che ne ha curato il progetto e la realizzazione.

Dove Dalí tenne la sua prima mostra, oggi vedrete esposte più di 1500 opere realizzate dall'artista catalano in ogni campo artistico, dalle sue prime opere fino ai capolavori del surrealismo.

Se poi volete completare il Triangolo Daliniano proseguite il viaggio per la Casa-Museo di Portlligat e il Castello Gala Dalí di Púbol, alla scoperta del mondo del genio catalano.

BIGLIETTI E TOUR PER VISITARE IL TEATRO-MUSEO DALÍ


Se avete ancora tempo ed energia o tornate a Barcellona una seconda volta, potreste visitare anche il Museo della musica, il Museo egizio e il Museo del cioccolato.

3
Quanto ti è stata utile questa guida?
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour

Alloggi a Barcellona per tipologia

VIVI Barcellona è parte del network VIVI CITY - Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653 Joomla!™ è un Software Libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL Creative Commons - Attribution, Non Commercial, No Derivatives 3.0