Acconsento all'utilizzo dei cookie
Ok Accetto Info Informazioni
2

In auto da Genova a Barcellona: il racconto di viaggio di Giulia

foto di @DracopoliGiulia

Temperatura mite, poca confusione e un clima di tranquillità nonostante le vicende politiche delle ultime settimane: la nostra amica e viaggiatrice Giulia ci racconta la sua esperienza a Barcellona in auto da Genova, un viaggio fatto anche di qualche breve toccata e fuga in Francia.

VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour

«Buongiorno a tutti, io e il mio ragazzo abbiamo alloggiato all’Ibis Barcelona Cornella Hotel; la zona è leggermente fuori dal centro ma per spostarci abbiamo usato facilmente la metropolitanaConsiglio vivamente questa struttura; vero, è un po’ distante dal centro ma con la metro ci arrivi esattamente in 10 minuti. Il punto forte di questo hotel è soprattutto il prezzo, in quanto gli alberghi in centro costano sicuramente molto di più: in secondo luogo, anche essendo un 2 stelle è molto curato nella pulizia e nei vari servizi di ristorazione e reception».

In viaggio on the road

«Il nostro itinerario comprendeva diversi posti avendo la possibilità di spostarci in auto. Partiti da Genova abbiamo fatto tappa a Grasse (in Provenza) per una notte, un'escursione di un paio d’ore a Cadaqués in Costa Brava e poi giù diretti a Barcellona. Durante la nostra vacanza abbiamo fatto una gita fuori porta a Tarragona (quel giorno a Barcellona era in corso uno sciopero legato all’indipendenza della Catalunya); per il resto siamo stati sempre e solo in città, oltre a una breve sosta a Saint-Paul de Vence sulla via del ritorno.

La parte di Barcellona che più mi è piaciuta è stata sicuramente la zona sud; fate lunghe passeggiate nel quartiere Gotico, nel Born e nel Raval che sono praticamente tutti vicini. E naturalmente non perdete il Passeig de Gràcia, la zona più “in” piena di negozi e opere d’arte di Gaudi».

Le mie dritte su Barcellona

«Il consiglio che mi sento di dare ai viaggiatori è sicuramente quello di visitare Barcellona in un periodo non troppo caldo o in cui c’è il pieno di turisti (luglio/agosto); viaggiate a fine settembre o come me all’inizio di ottobre. Per quanto riguarda i locali, sicuramente "El Nacional" che si trova in una piccola via in pieno centro vicino Plaça Cataluña; si tratta di un vecchio garage enorme tutto ristrutturato in diverse aree (brasseria, taparia, pescado e bar). Un locale molto suggestivo, caratteristico, pieno di luci… e fanno delle tapas favolose.

È pericoloso visitare Barcellona? Io e il mio ragazzo abbiamo trascorso una settimana stupenda, tra giri in pieno centro e pranzo sulla Rambla: nessun disordine a parte un giorno di sciopero generale. C’è solo tanta gente con voglia di vivere e divertirsi!».


Voglia di volare a Barcellona? Trova le offerte voli per la Spagna al miglior prezzo:

2
Quanto ti è stato utile questo articolo?
foto di @DracopoliGiulia

Alloggi a Barcellona per tipologia

VIVI Barcellona è parte del network VIVI CITY - Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653 Joomla!™ è un Software Libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL Creative Commons - Attribution, Non Commercial, No Derivatives 3.0