Acconsento all'utilizzo dei cookie
Ok Accetto Info Informazioni
21

Sant Martí: Il distretto catalano tra storia, cultura e modernizzazione

Entra gratis in 25+ attrazioni e viaggia su tutti i mezzi pubblici di Barcellona barcelona-card Entra gratis in 25+ attrazioni e viaggia su tutti i mezzi pubblici di Barcellona scopri tutti i vantaggi della barcelona card

Situato vicino al mare, Sant Martí ricorda il passato un po’ industriale della città e rende una parte di Barcellona, oggi, cosmopolita e innovatrice ma che non dimentica le abitudini del suo popolo. Gli elevati edifici e vari palazzi costruiti dai più audaci architetti dominano il quartiere ed è la zona ideale per chi preferisce evitare il trambusto del centro cittadino e unirsi alla gente locale.

Cerchi un hotel in offerta a Sant Martì?
In collaborazione con: Booking.com

Cerchi un hotel in offerta a Sant Martì?

  • Prezzo più basso garantito e assistenza clienti in italiano
vedi disponibilità mostra disponibilità mostra disponibilità
In collaborazione con: Booking.com

  • Informazioni

    Trascorrere il tempo libero nel quartiere di Sant Martí

    Quartiere multiculturale, Sant Martí si descrive perfettamente con quattro semplici parole: mare, storia, commercio e cultura. Iniziamo con una piccola lista di cose da vedere, renderà più interessante il tempo trascorso in questa zona di Barcellona.

    VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
    VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
    VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour

    Architettura a Plaza de Las Glòries

    La piazza in questione rappresenta il punto di unione delle 3 principali vie della città (Gran Vía, Diagonal e Meridiana) ed intorno ad essa è raggruppata l’architettura più avanguardista di Barcellona. Nel corso della storia, questo luogo, ha subito svariate modifiche ma sempre con l’intento di migliorare l’accesso a cittadini e turisti.

    Theatre national de catalogne wikimedia Commonsfoto via Wikimedia CommonsDi grande importanza culturale sono il Teatro Nacional de Cataluña, tre sale e una programmazione di ogni tipo di spettacolo, dalle opere di giovani autori a quelle del repertorio classico e l’Auditori dove è possibile prendere parte a spettacoli musicali di vario genere, dal flamenco ad elaborati spettacoli di musica antica.

    Tra le architetture note che prendono parte a Plaza de Las Glòries non possiamo non citare il Disseny Hub, palazzo che ospita il Museo del Design.

    Dal martedì alla domenica (con circa 5 euro) è possibile ammirare l’evoluzione delle arti decorative, delle ceramiche, del design industriale, tessile e delle arti grafiche attraverso un’esposizione di 70.000 oggetti appartenenti a diversi periodi e movimenti artistici.

    Torre Agbar di notte vivi cityI colori della Torre Agbar

    Dall’alto dei suoi 144 metri, 34 piani e "colori che cambiano come il Mediterraneo". Così viene descritta la Torre Agbar che rappresenta il simbolo del quartiere di Sant Martí, nata da una collaborazione tra Jean Nouvel e lo studio di architettura catalano b720.

    Sale conferenze, uffici, una caffetteria e un auditorium nei piani sotterranei compongono questa struttura che non passa di certo inosservata. Lo spettacolo più affascinante è di sera: nel buio 4500 led luminosi – gialli, rossi e blu – illuminano la facciata della torre.

    Ricoperta di cellule fotovoltaiche, è l’icona verde per eccellenza. È possibile osservarla al 209 di Avinguda Diagonal.

    Vila Olímpica, il villaggio olimpico sul mare

    Costruiti per i giochi olimpici di Barcellona, questa serie di nuovi edifici emblematici in metallo hanno dato un tono in più a quello che prima era un quartiere abbastanza povero.

    La Vila Olímpica fu la residenza ufficiale degli atleti di Barcellona 92 mentre oggi è luogo residenziale e tranquillo confinante con il Parco della Cittadella della più viva e turistica Città Vecchia. Vicino al mare, le sue vie invitano ad una rilassante passeggiata.

    Saint Marti Torre Mapfre Wikimedia Commonsfoto via Wikimedia CommonsParte significativa della Vila Olímpica sono la Torre Mapfre e l’Hotel Arts, dette anche torri gemelle di Barcellona per la loro altezza e per essere una di fronte all’altra. Le finestre della Torre Mapfre sembrano numerosi specchi che riflettono la strada e il mare, creando un effetto sorprendente. L’ Hotel Arts oltre ad essere un lussuoso albergo ospita anche una collezione di arte contemporanea spagnola.

    Numerosi bar e piccoli ristoranti si riuniscono sotto questi 154 metri di altezza.

    Tra i più caratteristici si trova il Restaurante Arola (Carrer de la Marina, 19), un locale accogliente dai piatti creativi e tipici, con una bellissima terrazza.

    Se il tempo a disposizione è limitato, il Delicamon (Carrer de la Marina, 21) fa al caso vostro. Locale con stuzzicanti bocadillos, insalate per uno spuntino veloce e un buon caffè per riprendere la visita del quartiere.

    Non lontano dalla Villa Olímpica si trovano il Porto Olimpico e i primi lidi sul mare del quartiere. Ci arrivate a piedi, in bus o in metro! Con la metropolitana L4 basta scendere alla fermata Ciutadella Vila Olimpica o Barceloneta per arrivare alle prime spiagge, in alternativa i bus 14, 17, 19, 38, 45, 57, 91. Non manca la fermata Porto Olimpico del Percorso Blu del Bus Turistico.

    Las playas di Sant Martì

    Oltrepassato il Villaggio Olimpico, con Playa Nova Icaria, iniziano un susseguirsi di lidi ideali per una giornata al mare. Playa Bogatell, playa de la Mar Bella, playa de Llevant sono alcune delle spiagge dove poter fare una nuova esperienza di kitesurf, surf o semplicemente dissetarsi con un cocktail fresco in uno dei tanti chiringuitos presenti sul litorale e prendere un po' di sole.

    La spiaggia multiculturale Playa Bogatell

    Una delle spiagge più variegate e magnifiche è Playa Bogatell, risultato del mutamento urbanistico che si respira a Sant Martí.

    Platja del Bogatell Wikimedia Commonsfoto via Wikimedia Commons

    A Bogatell vivevano la maggior parte dei pescatori ma negli anni ‘80 il litorale fu oggetto di un rinnovamento profondo che rese la zona esclusivamente turistica e cosmopolita.
    Gente da tutto il mondo, ambiente giovane e piccoli chioschi sono l’ideale per trascorrere una buona giornata tra la sabbia e il mare di Barcellona.

    • Perfetta per chi vuole praticare sport, la Playa Bogatell conta un campo da calcio, un’area da pallavolo e due tavoli da ping pong.

    Un bagno al Fòrum

    Il quartiere di Sant Martí offre una soluzione anche a chi non ama le spiagge troppo affollate e la sabbia ma ama l’acqua del mare. È il caso della piazza del Fòrum: si accede al mare direttamente da una superficie pavimentata e i suoi 375 metri di lunghezza sembrano un vero e proprio solarium a cielo aperto, ideale per rilassarsi.

    La modernità del Fòrum

    Il parco del Fòrum integrato all’Edificio Fòrum, una spettacolare costruzione triangolare di 25 metri, dà vita a nuova zona nel quartiere Sant Martí.

    Un passato di degrado ma un futuro tecnologico e migliore, il Fòrum ospita il Diagonal Mar, un grandissimo centro commerciale e il Museo Blau, museo nazionale di scienza naturale di Barcellona. Un’area, insomma, aperta al futuro che non dimentica il passato.

    Parc del Centre del Poblenou Barcellona Wikimedia Commonsfoto via Wikimedia CommonsParc Central de Poblenou, verde e relax

    Definito anche polmone verde di Poblenou, questo parco immenso si apre tra le vie più importanti del quartiere, calle de Bilbao, Marroc, Bac de Roda e Diagonal, determinando il nuovo spirito sociale di quello che una volta era un quartiere industriale.

    Grazie all’architetto Jean Nouvel, il parco è una vera e propria combinazione di architettura e design della natura, ideale per rilassarsi, fare passeggiate a piedi o in bicicletta e respirare un’aria del tutto diversa.

    Al centro del parco si trova la Plaza de la Sardana, spazio creato con i giochi per i più piccoli mentre per i più grandi non mancano tavoli da ping pong e campi da basket. Numerose sono le sedie in metallo progettate per chi vuole riposarsi e leggere un bel libro sotto l’ombra degli alberi.

    Vegetazione fitta, felci giganti, salici piangenti ed elementi davvero particolari come la rampa delle rocce – una riproduzione del paesaggio lunare – fanno parte di questo parco che è tra i più grandi della città.

    Per completare la visita al parco non manca il Pozzo del Mondo, spazio dedicato a mostre fotografiche ed artistiche.

    Fare shopping nel barrio catalano

    Diagonal Mar Shopping Center Oh Barcelona flickrfoto di Oh Barcelona via flickrDiagonal Mar

    Per chi desidera fare dello shopping, Sant Martì è il luogo giusto. Avinguda Diagonal (al civico 3) ospita, infatti, il centro commerciale più grande della Catalonia: il Diagonal Mar.
    Aperto fino alle 22, l’edificio è composto da più di 190 negozi di marchi famosi, ristoranti, bar e sale cinema.
    Arrivarci è molto semplice, in metro con la L4 – fermata Maresme/Fòrum e in autobus con la linea 7,36, 41,43, N6 e N8.


    Les Glories Barcellona instagramfoto di ccglories via instagramLes Glories

    Tra Avinguda Diagonal e la Gran Via de les Corts Catalanes non vi può sfuggire il centro commerciale Les Glories, una combinazione di spazi aperti e chiusi appartenente al progetto di riqualificazione del quartiere. Circa 200 negozi (economici e non), un Carrefour, molti ristoranti internazionali e centri di bellezza.
    Metro: L1, fermata Glòries. Autobus: 7, 56, 60, 92, 192.

    Tre i mercati principali da esplorare per scoprire l’anima del quartiere…

    Il mercato del Clot

    Inaugurato nel 1889 insieme al suo vicino e gemello Mercado de Poblenou come mercato ambulante, il Mercado del Clot è oggi un importante centro di commercio al servizio del quartiere. La vendita di prodotti locali, freschi e di qualità, ha l’obiettivo di mantenere viva la cultura del mercato nella città e per stimolare i cittadini, il Clot spesso organizza eventi ricchi di musica, sconti, lotterie.

    Il mercato di Poblenou

    Il mercato di Poblenou è uno degli organi vitali del quartiere; la varietà dei prodotti, locali e stranieri, la qualità e i prezzi popolari sono motivo di orgoglio dei commercianti.
    Dalle modeste dimensioni, il mercato conta 22 banchi alimentari e uno stabilimento di autoservizio. Ideato dallo stesso architetto del Mercado del Clot, il mercato di Poblenou si trova al 25 di Plaza de la Unió.

    Il mercato dels Encants

    Il mercato dels Encants è un vero e proprio bazar a cielo aperto. Luogo molto più popolare che turistico, trovate davvero di tutto, dalle scarpe alle padelle, dai vestiti ad oggetti di antiquariato e libri. Vale la pena trascorrere del tempo tra queste bancarelle e magari prendere un caffè in una delle piccole caffetterie situate al primo piano della struttura. Il mercato si trova in Carrer de los Castillejos, 158.

    Pochi ma buoni! Ristoranti e bar a Sant Martì

    Stop e Mos facebook stopandmosfoto via facebook.com/stopandmosStop & Mos

    Situato proprio sul retro del mercato delle pulci (il Mercat dels Encants), si trova Stop & Mos. Dagli spuntini veloci o hamburger invitanti, pesce fresco o verdure, il locale è l’ideale per un pranzo gustoso dopo una passeggiata tra i banchetti vintage.


    Ovella Negrafoto via facebook.com/OvelladelPobleNouOvella Negra

    Prezzi economici, sangria e birra a volontà! Taglieri per stuzzicare qualcosa, allegria e simpatia. L’Ovella Negra è tra i pub più grandi della città e molto frequentato dagli spagnoli, ottimo per passare una serata in compagnia in Carrer Zamora, 78.


    RazzmatazzRazzmatazz Barcellona wikimedia commonsfoto via Wikimedia Commons

    Un’alternativa post Ovella (e per una notte diversa dal solito!) l’opzione migliore è sicuramente il Razzmatazz. 5 piani con 5 sale diverse: elettronica, soul, techo, elettro-rock e concerti live in un unico edificio. Il biglietto di ingresso include la consumazione e per arrivare basta scendere alla fermata Marina con la L1 o a Bogatell con la L4, il locale si trova in Carrer dels Almogavers 122.

    Tradizione e modernità, divertimento e cultura. Sant Martí, è un barrio dai mille aspetti,tutti da scoprire!

  • Tour e Attività
  • Dove si trova
21
Quanto ti è stata utile questa guida?
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour

Alloggi a Barcellona per tipologia

VIVI Barcellona è parte del network VIVI CITY - Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653 Joomla!™ è un Software Libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL Creative Commons - Attribution, Non Commercial, No Derivatives 3.0