Acconsento all'utilizzo dei cookie
Ok Accetto Info Informazioni
9

Una giornata a Figueres, la città di Salvador Dalí

Scopri biglietti e tour in offerta per visitare Figueres e il Museo Dalí Scopri biglietti e tour in offerta per visitare Figueres e il Museo Dalí da 59€ Prenota ora

 Salvador Dalí nacque a Figueres, cittadina catalana oggi assediata da turisti sulle tracce del genio del surrealismo. A cavallo tra i Pirenei e le località balneari della Costa Brava, Figueres è una vivace cittadina dove trascorrere una piacevole giornata. Il Teatro-Museo Dalí è sicuramente il primo motivo per cui visitarla, la porta d’ingresso al delirante mondo dell’artista catalano, nonché il secondo museo più famoso di tutta la Spagna.

VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour

Le fantasie, follie e ossessioni di Salvador Dalí si rispecchiano nella sua città natale, dal Teatro-Museo al ristorante e hotel frequentato dall’artista e dalla moglie Gala.

La meta ideale per iniziare a scoprire il mondo del genio catalano

Distante circa 140 km da Barcellona, Figueres è perfetta anche solo per un tour di una giornata. Per chi invece ha più tempo, Figueres, ricca di attrazioni storiche e paesaggistiche, è la città ideale dove fermarsi una notte prima di proseguire il viaggio verso la Casa-Museo di Portlligat e il Castello Gala Dalí di Púbol, alla scoperta del mondo del genio catalano. 

Cosa vedere a Figueres: Il Teatro-Museo Dalí e le altre attrazioni

Un'esperienza immersiva tra fantasie, sogni e ossessioni di un uomo geniale... e non solo!

Il Teatro-Museo Dalí

Il motivo per cui visitare Figueres è senza dubbio il Teatro-Museo Dalí che, insieme alla Casa-Museo di Portlligat e al Castello Gala Dalì di Púbol, compone il cosiddetto Triangolo Daliniano, gestito dalla fondazione Gala-Salvador Dalí e nato con lo scopo di far conoscere la vita e l'opera dell'artista catalano. Di queste tre sedi, il Teatro-Museo è l'unico museo su Dalí voluto dallo stesso artista che ne ha curato il progetto e la realizzazione.

"Voglio che il mio museo sia un singolo blocco, un labirinto, un grande oggetto surrealista. Sarà assolutamente un museo teatrale. Le persone che verranno a vederlo ripartiranno con la sensazione di aver avuto un sogno teatrale".

Architettura museo dali foto di Ron Frazier via flickrIl Teatro-Museo Dalí è costruito sui resti del Teatro Municipale, distrutto durante la guerra civile spagnola. L'edificio, che sorgeva di fronte alla chiesa in cui Dalí fu battezzato, venne convertito in una grande creazione surrealista che ancora si presenta come l'artista la concepì.

Dalla facciata di colore rosso vivo, il museo è merlato delle sue iconiche uova bianche e sormontato da una futuristica cupola in plexiglas, disegnata dall'architetto Emilio Pérez Piñero.

Iniziate, dunque, la visita dallo spazio originale del museo ricavato dal Teatro Municipale. Proseguite poi per le nuove gallerie: dalla cripta dove è sepolto Dalí per sua volontà, raggiungete la Torre Galatea, così chiamata dall'artista in omaggio alla moglie Gala. 

Dove Dalí visse i suoi ultimi anni prima della morte, oggi troverete le opere del suo ultimo periodo. Visitate, infine, la galleria dei gioielli di Dalí: ammirate la collezione di 37 gioielli d'oro e pietre preziose, e i 27 disegni preparativi realizzati dall'artista.

Nel museo in cui Dalí tenne la sua prima mostra, oggi vedrete esposte più di 1500 opere realizzate dall'artista catalano in ogni campo artistico, dalle sue prime opere fino ai capolavori del surrealismo.

Ecco le opere da non perdere al Teatro-Museo Dalí:

  • Nel cortile del museo, dove un tempo era situata la platea del teatro, troverete la Cadillac di Dalí sul cui cofano si erge la statua Queen Esther di Fuchs, sul cui capo è poggiata la barca con cui Dalì e Gala si spostavano tra Cadaqués e Port Lligat.
  • Nella Sala della cupola, che sormonta quello che era il palcoscenico del teatro, la bizzarra opera che ritrae Gala nuda che osserva il mare mentre a 18 metri appare il presidente Lincoln.
  • La rivisitazione daliniana della Cappella Sistina: un impressionante affresco che rappresenta Dalí e Gala salire in cielo, sullo sfondo di scene di vita quotidiana, circondati dagli iconici oggetti cari a Dalí come gli orologi e i cassetti.
  • Sala Mae West: una stanza in tre dimensioni realizzata a partire da un'immagine bidimensionale che ritrae su un foglio di giornale il Volto di Mae West utilizzabile come appartamento. Gli occhi sono ingrandimenti di due quadri con viste di Parigi; Il sofà labbra viene da un'idea che Dalí espose a Parigi nella boutique della stilista e amica Elsa Schiaparelli.
  • Sala delle pescherie, usata come mercato del pesce di Figueres quando il Teatro Municipale era in rovina: osservate il ritratto di Picasso e l’autoritratto di Dalí.

TOUR DA BARCELLONA E BIGLIETTI PER VISITARE IL TEATRO-MUSEO DALÍ

Il Teatro-Museo di Salvador Dalí non è l'unica attrazione di Figueres. Quindi se avete tempo vale la pena trascorrere un’intera giornata nella cittadina catalana alla scoperta delle altre sue attrazioni. 

Il Castello di Sant Ferran

Il Castello di Sant Ferran  è una fortezza di dimensioni colossali che domina la città dall'alto delle colline: il complesso è una meraviglia di ingegneria militare!  Conservato in ottimo stato, il castello di Sant Ferran è uno dei più grandi d'Europa e merita assolutamente una visita. Nel prezzo del biglietto, da acquistare sul posto, sono incluse le audioguide.

Il museo del giocattolo della Catalogna

Ospitato in un elegante edificio del centro storico, un tempo sede del lussuoso Hotel Paris, il Museo del Giocattolo della Catalogna è riconosciuto nel mondo come uno dei più importanti del settore.

Diecimila giocattoli provenienti da tutto il mondo e appartenenti ad epoche diverse, sono custoditi all'interno di questa deliziosa chicca di Figueres consigliata ai bambini di tutte le età e agli adulti rimasti bambini. Ritornate indietro nel tempo tra bambole, macchinine e trenini appartenuti a personaggi noti come Salvador Dalí, Joan Mirò e Federico Garcìa Lorca.

Il centro storico di Figueres

Una volta finite le visite, passeggiate per il centro storico, perdendovi tra viuzze e antichi palazzi. Circondato da una cinta muraria di origine medievale, il centro di Figueres come in ogni città della Catalogna, ha il suo fulcro nelle Ramblas, la via commerciale più animata e ricca di ristoranti e negozi.

Affollata e chiassosa a ogni ora, Las Ramblas è la via in cui scorre la vita, il posto dove osservare la gente seduti a un tavolino e assaggiando specialità locali. Passeggiando, notate alcuni eccentrici palazzi come Casa Cusí, Casa Puig-Soler e Casa Salleras. In stile neoclassico sono, invece, le dimore signorili come Casa Bonaterra, Casa del Cafè Progrés e Casa Polidesei.

Visitate, inoltre, alcuni degli edifici religiosi più belli della città come la Chiesa di Sant Pere. Meritano una visita anche il Convento dei Caputxins e la Cappella di Sant Sebastià, entrambi di origine medievale. E per chi volesse saperne di più sulla storia locale, direzione Museo dell’Empordà.

Visitare Figueres in giornata con un Tour guidato da Barcellona

Se non volete preoccuparvi di organizzare da soli il viaggio per visitare Figueres e le sue attrazioni, potete scegliere uno dei tanti tour organizzati che, partendo da Barcellona, vi permettono di visitare Figueres in giornata. Tra i tour più completi date uno sguardo a quelli che includono anche la visita a Girona oltre che a Figueres e al Teatro-Museo Dalí

SCOPRI I MIGLIORI TOUR GUIDATI PER FIGUERES DA BARCELLONA

Dove e cosa mangiare a Figueres 

Paella, tapas e specialità locali vi saranno offerti in ogni angolo di Figueres. Ma se volete assaggiare il meglio della cucina catalana ricordatevi di questi indirizzi:

  • El Motel, ristorante dell’Hotel Empordá, propone una raffinata cucina d’autore.
  • Volete seguire i passi di Dalí? Scegliete il ristorante Durán dell’Hotel Durán, dove l’artista e la moglie erano clienti abitudinari. Un’ottima scelta per una cena a lume di candela. Altrimenti andateci per pranzo e troverete un menu da 20 euro con ricchi piatti come il filetto di tonno o il lombo di coniglio.

Tra i piatti tipici catalani cercate di assaggiare l’esqueixada de baccallá (un’insalata fresca a base di baccalà crudo e triturato), il pan tumaca (pane con pomodoro), l’escalivada (mix di melanzane, peperoni e cipolle grigliate), i calçots (una varietà di cipolla accompagnata da una salsa), la fideuá (paella con spaghettini invece del riso), botifarra amb mongetes (salsiccia catalana con fagioli bianchi).

Dove dormire a Figueres

Se volete godere appieno della giornata a Figueres è consigliabile pernottare sul posto.

Cerchi un'offerta hotel a Figueres?
In collaborazione con: Booking.com

Cerchi un'offerta hotel a Figueres?

  • Prezzo più basso garantito e assistenza clienti in italiano
vedi disponibilità mostra disponibilità mostra disponibilità
In collaborazione con: Booking.com

  • Per restare in compagnia di Dalí scegliete l’Hotel Durán, un albergo e ristorante di metà Ottocento spesso frequentato dall’artista e dalla moglie. Le camere sui toni del beige, marrone e bianco vi riporteranno nella Catalogna d’altri tempi.
  • Altrimenti, provate l’ebbrezza di dormire in una masia, una cascina del Cinquecento, in stile rustico-chic dal nome Mas Pau. Il ristorante premiato con una stella Michelin è solo un motivo in più per sceglierlo.

Cosa vedere nei dintorni di Figueres

Se siete partiti sulle tracce di Dalí non potete accontentarvi di vedere solo il Teatro-Museo. Quindi lasciate Figueres e partite in direzione di Port Lligat, a circa 45 minuti di auto, per vedere la Casa-Museo. È un’ex capanna di pescatori che Dalí fece imbiancare, un chiaro riflesso della sua opera e del suo genio, dove ha vissuto dal 1930 al 1982.

Così fate un giro di Port Lligat, piccolo villaggio di pescatori, prima di andare a Cadaqués, a soli 1,25 km, un incantevole villaggio di case bianche che si affacciano sul mare. Visitate, inoltre, il Castell de Púbol, situtato nel paesino di La Pera. È un castello gotico-rinascimentale acquistato da Dalì per la moglie Gala, che qui visse fino alla morte. Nei dintorni di Figueres si possono visitare anche il Parco Archeologico di Empuriès e quello di Los Aiguamolls de l’Empordà.

Spingendovi verso la costa, infine, non potete non prendere in considerazione del sano relax in una delle incantevoli località balneari della Costa Brava, tra autentici paesini, villaggi di pescatori e calette segrete. Scoprite le soste da noi consigliate per il vostro viaggio in Costa Brava.

Come arrivare a Figueres da Girona e Barcellona

Partire da Girona

Figueres dista 40 km da Girona da cui si può comodamente partire in auto e raggiungere la città di Dalí in meno di un'ora. Altrimenti troverete frequenti treni regionali e MD (Media Distancia) che collegano le due città in circa 30 minuti.

  • Se avete in mente un itinerario della Costa Brava e avete già visto Barcellona, il nostro consiglio è di optare per un volo per Girona, l'aeroporto è meno affollato e più vicino alle città di Dalí.

Partire da Barcellona

Se invece partite da Barcellona, calcolate circa un’ora e 40 minuti in auto per percorrere i 140 km che vi separano da Figueres. Il noleggio auto può tornarvi utilissimo.

Le due città sono collegate anche da treni regionali, MD e AVE (Alta Velocità) con una durata di viaggio che va dai 50 minuti alle due ore. In alternativa, un bus diretto da Barcellona vi porterà a Figueres in circa tre ore.


Siete già stati a Figueres? Raccontateci la vostra esperienza in un commento all'articolo!

9
Quanto ti è stata utile questa guida?
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour

Alloggi a Barcellona per tipologia

VIVI Barcellona è parte del network VIVI CITY - Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653 Joomla!™ è un Software Libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL Creative Commons - Attribution, Non Commercial, No Derivatives 3.0