Acconsento all'utilizzo dei cookie
Ok Accetto Info Informazioni
44

La Sagrada Familia: Il capolavoro di Gaudí, simbolo di Barcellona

Biglietto salta la coda per la Sagrada Familia con audioguida Biglietto salta la coda per la Sagrada Familia con audioguida da 20€ prenota ora

La basilica della Sagrada Familia è l’emblema di Barcellona. Nasce dal genio di Antoni Gaudí, che per la sua città volle progettare un’opera maestosa e azzardata. Una chiesa dal disegno incredibile, ancora incompiuta, tanto imponente da essere visibile da ogni angolo della città.

  • Informazioni

    Una storia “infinita”

    sagrada familia lavorifoto via pixabay di pcdazeroQuella della Sagrada Familia di Barcellona è una storia lunga, controversa e complicata.

    Tutto cominciò nel 1866, quando l’Associazione dei Devoti di San Josè decise di reinvestire le donazioni dei fedeli in una nuova e grande opera dedicata alla Sacra Famiglia. Fu scelto l’architetto Francesc del Villar, poi rimpiazzato dall’eccentrico e geniale Antoni Gaudí. Era il 1883: il momento della svolta.

    Gaudí rivoluzionò il progetto iniziale. Azzardò. Forse troppo. Vista l’impossibilità di completare l’opera, decise, perlomeno, di terminare alcune sezioni, così da tracciare la via per chi l’avrebbe succeduto.

    Concluse l’abside e iniziò la posa delle fondamenta di altre facciate. Poi, nel 1926, morì investito da un tram.

    Si aprì un nuovo capitolo della Sagrada Famiglia. Travagliato, a causa della Guerra Civile scoppiata nel 1936. Il laboratorio di Gaudí fu distrutto, così come i suoi modelli. Per fortuna, nel 1940, l’architetto Francesc Quintana raccolse la sfida.

    Ripresero i lavori, anche se a rilento. Realizzare l’opera pianificata da Gaudí è complicato e costoso. Solo grazie alle offerte dei fedeli, infatti, si riescono a racimolare i fondi necessari. Ma servirà tempo: si stima che, salvo sorprese, la Sagrada Familia possa essere completata entro il 2030.

    Tra simbolismo e genio architettonico

    La Sagrada Familia è un continuo susseguirsi di simbolismi, ricercatezze architettoniche e preziosismi decorativi. Il tutto, ed è questo la straordinarietà, unendo puro stile religioso e spiccato modernismo.

    sagrada familia facciatefoto di Mariamichelle via pixabayLe facciate

    Le facciate raccontano momenti di vita di Gesù, come se si sfogliassero le pagine di un racconto. L’unica terminata, a oggi, è quella della Natività, con le sue sculture raffiguranti la nascita di Gesù e i doni della natura.

    I portali

    Le facciate fanno da cornice ai tre portoni. Il portale della carità è il maggiore. È dedicato a Gesù ed è a forma di grotta, per simboleggiare l’ingresso a Betlemme. Attorno, scene della Natività, l’Incoronazione di Maria e altri rimandi alla notte di Natale. Al centro del portale, il grande pilastro con la genealogia di Cristo, sotto cui si trova il serpente tentatore del peccato originale. Al culmine dell’ingresso, l’Albero della vita: inno al trionfo della vita e all’eredità di Gesù.

    Il Portale della speranza è dedicato a San Giuseppe. Vi sono immagini dello Sposalizio tra Maria e Giuseppe, la famiglia di Gesù, il saggio e il Gesù bambino, la strage degli innocenti, la fuga in Egitto e la barca di San Giuseppe.

    Infine, il Portale della Fede, per la Vergine Maria, con il suo susseguirsi di scene: l'Immacolata Concezione, la Visita della Madonna alla cugina Elisabetta, la Presentazione di Gesù al tempio, Gesù lavora come falegname e Gesù che predica nel tempio.

    sagrada familia torrifoto di Mariamichelle via pixabayLe torri, con le loro scale

    18 in tutto, ben visibili da ogni angolo di Barcellona. E udibili, grazie alle 84 campane.

    Gaudí pensò che i tabernacoli sopra gli altari (i cibori) dovessero innalzarsi a dismisura. Veri e propri campanili infiniti, per congiungere cielo e terra.

    Il più alto è quello dedicato a Gesù Cristo: 170 metri e una grande croce a dominarlo. Croce che regala incredibili giochi di luce: composta da mosaici, splende di giorno grazie alla luce naturale, e di notte per quella proiettata dagli altri campanili. Soffermatevi: noterete che si formeranno le scritte “Amen” e “Alleluia”.

    Accanto al campanile “principale”, quello dedicato alla Madre di Dio e, attorno, quelli degli evangelisti, su cui campeggiano un angelo, un toro, un leone e un’aquila. Quindi, le altre torri campanarie, dedicate agli apostoli, incoronati dai simboli episcopali: la croce, la mitra, l'anello e il bastone.

    Potete salire sulle torri, ma preparatevi a un’esperienza unica. Un comodo ascensore vi porterà sulla sommità, ma dovrete scendere percorrendo le famigerate scale della Sagrada Familia: strette, a chiocciola, senza corrimano. Per questo, i bambini al di sotto dei sei anni non possono accedervi, e i minori di 16 anni devono essere accompagnati. Pericolosine dunque, ma, certamente, uniche. Il gioco, però, vale la candela: le torri sono un punto di osservazione su Barcellona senza eguali.

    sagrada familia criptafoto di Jorge Franganillo via flickrLa cripta

    Secondo molti, il dettaglio più affascinante dell’intera chiesa.

    Ha ben sette cappelle al suo interno, una per ogni membro della Sacra Famiglia di Gesù. Queste sono disposte a semicerchio e si trovano di fronte ad altre cinque cappelle, tra cui quella della Sacra Famiglia che ospita l’altare.

    L’intera cripta è decorata da un mosaico rappresentante i simboli dell’Eucarestia: la vite e il grano. L’acquasantiera, invece, è realizzata interamente di conchiglie.

    Alcuni dei lampadari, così come altri dettagli, sono stati realizzati direttamente da Gaudí, di cui, purtroppo, l’attuale struttura non rispetta il disegno originario, mai recuperato dopo la Guerra Civile.

    Sagrada Familia 3L’abside

    Si trova tra la facciata della Natività e quella della Passione. Ha uno stile neo-gotico ed è formato da sette cappelle, alte 35 metri, dedicate ai godimenti e ai dolori. Attorno, due rampe di scale circolari e due sagrestie dedicate a opere sociali.

    Le decorazioni sono magnifiche: perlopiù dedicate a elementi naturali, quali erbe e animali, risplendono grazie alla luce che filtra dalle grandi vetrate e dalle finestre delle cappelle.

    Tour della Sagrada Familia

    Come avrete facilmente intuito, non potete lasciare Barcellona senza aver visitato la sua chiesa simbolo.Il tour completo è un must. Dura circa un’ora, 90 minuti con audioguida, ma ne vale davvero la pena.Munitevi di macchina fotografica e ricordatevi di tenerla sempre a portata di mano. Sarà un continuo scattare fotografie (è permesso).

    Ovviamente, la Sagrada Familia è sempre assalita da orde di turisti. Quindi, dovrete armarvi di pazienza, perché le code possono essere davvero interminabili. A meno che non scegliate…

    Visita Barcellona risparmiando: acquista il Barcelona City Pass (include biglietti salta la coda per la Sagrada Familia con ingresso prioritario e molto altro!)
    Scopri tutti i vantaggi del Barcelona City Pass!

    Orari Sagrada Familia

    - Da novembre a febbraio, dalle 9 alle 18.
    - A marzo e ottobre, dalle 9 alle 19.
    - Da aprile a settembre, dalle 9 alle 20.
    - Il 25 e 26 dicembre e l’1 e il 6 gennaio, dalle 9 alle 14.

  • Biglietti e Tour
  • Dove si trova

    Indirizzo

    Carrer de Mallorca, 401, 08013 Barcellona, Spagna

    Come arrivare

    In metro è molto facile: la fermata si chiama proprio Sagrada Familia e si trova di fronte alla chiesa. Potete prendere le linee L2 (viola) o L5 (blu).

    Vicino alla fermata della metro si trova anche quella del bus. La linea da scegliere è quella rossa, perfetta per visitare il centro e le sue attrazioni.

    In alternativa, fatevi un giro della città con i bus hop-on hop-off, perfetti per godersi comodamente ogni angolo della città.

Cerchi un hotel in offerta vicino la Sagrada Familia?
In collaborazione con: Booking.com

Cerchi un hotel in offerta vicino la Sagrada Familia?

  • Prezzo più basso garantito e assistenza clienti in italiano
vedi disponibilità mostra disponibilità mostra disponibilità
In collaborazione con: Booking.com
44
Hai già visitato questa attrazione? Dicci quanto ti è piaciuta
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour

Alloggi a Barcellona per tipologia

VIVI Barcellona è parte del network VIVI CITY - Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653 Joomla!™ è un Software Libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL Creative Commons - Attribution, Non Commercial, No Derivatives 3.0