Acconsento all'utilizzo dei cookie
Ok Accetto Info Informazioni
8

Sosta al porto di Barcellona: cosa vedere in un giorno se arrivi in crociera

Sei appena attraccato al porto? Visita Barcellona con un tour guidato Sei appena attraccato al porto? Visita Barcellona con un tour guidato da 20€ SCEGLI UNO DEI TOUR
Foto copertina di Hans Permana via flickr

Arrivare in città via mare ha il fascino dei viaggi di un tempo. Barcellona si svelerà lentamente ai vostri occhi man mano che la nave da crociera si avvicinerà alla costa. Una volta sbarcati, avrete la città a vostra disposizione. Tuttavia, la sosta a Barcellona va ben organizzata soprattutto se siete in vacanza in crociera. Un giorno a Barcellona è poco, ma abbastanza per vedere l’indispensabile.

VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour

Il porto di Barcellona ha 2000 anni di storia e una grande importanza commerciale nel mar Mediterraneo, confermandosi il più grande porto della Catalogna. Dunque, se siete in crociera e volete godervi al meglio la sosta a Barcellona, seguite i nostri consigli su come raggiungere rapidamente il centro della città e i principali punti d’interesse. Tornerete soddisfatti dal capitano di nave.

Quali sono i terminal del porto di Barcellona dove attraccano le navi?

Il porto di Barcellona vanta 9 terminal, di cui 7 utilizzati da crociere. Per orientarvi più facilmente possiamo suddividerli in tre zone principali:

  • Moll Adossat: comprende i terminal A, B, C e D, i più lontani dal centro della città. Il terminal D, anche chiamato Palacruceros, è dove attraccano la maggior parte delle navi da crociera.
  • World Trade Center: i terminal sono divisi in Nord, Sud e Est. Accanto troverete anche il terminal Sant Bertrand, di solito utilizzato per i traghetti che collegano Barcellona alle Isole Baleari.
  • Port Vell/Maremagnum: generalmente utilizzato per navi di grandi dimensioni ma non per crociere.

Come arrivare in centro?

Il porto non dista molto dalla parte finale della Rambla e dalla piazza Portal de la Pau dove si trova il Monumento di Cristoforo Colombo, ma ci sono diverse possibilità per raggiungere il centro a seconda di dove attracca la vostra nave.

  • A piedi: Se la vostra crociera attracca al molo World Trade Center (Nord, Sud o Est) potete raggiungere l’inizio della Rambla e la piazza Portal de la Pau in 10 minuti a piedi. Lì troverete, inoltre, la fermata Drassanes sulla linea verde L3 della metropolitana. Se avete imbarcato la vostra auto, vi consigliamo di lasciarla in uno dei parcheggi del porto e girare la città a piedi o muovervi con i mezzi pubblici.
  • In bus: Se arrivate ai terminal A, B, C o D (Moll Adossat), non vi consigliamo di camminare a piedi fino alla Rambla, non sarebbe piacevole percorrere 2 km sotto il sole magari con i bagagli. Prendete allora il Cruise Bus che vi porterà rapidamente ai piedi della Rambla, in piazza Portal de la Pau. Appena usciti dal terminal troverete la fermata di questo bus che riconoscerete dal colore azzurro.

NB. Il Cruise Bus non ha orari precisi ma si coordina con gli arrivi e le partenze delle crociere. In media passa ogni 20/30 minuti. La corsa dura circa 10 minuti e il costo del biglietto è di 3€ solo andata, 4€ andata e ritorno. I biglietti si possono acquistare solo in contanti direttamente sull’autobus.

  • In taxi: Rimane il mezzo più veloce ed è più economico rispetto all’Italia. Un taxi dal porto al centro città prende circa 10 euro per dieci minuti di tragitto.

Prendi il Bus Turistico per arrivare in centro

Inoltre, a pochi metri dalla fermata del Cruise Bus, nella piazza Portal de la Pau (nei pressi del monumento di Colombo), troverete una fermata della linea rossa del Bus Turistico hop-on hop-off. Un'ottima soluzione per i crocieristi che vogliono vedere la città ottimizzando i tempi, senza preoccuparsi degli spostamenti. La linea rossa è quella che passa per per le case di Gaudí in passeig de Gracia, plaça d’Espanya e Plaça Catalunya. Prenotate il biglietto valido 1 giorno, mettetevi comodi e godetevi il tour dei principali punti d’interesse della città!  Include audioguida in italiano.

PRENOTA IL BIGLIETTO DA UN GIORNO PER IL BUS TURISTICO

Cosa vedere a Barcellona in un giorno?

Barcellona è tra le tappe di crociera più affascinanti ma anche più ricche di attrazioni e monumenti. Dunque, bisogna organizzarsi bene e prenotare il più possibile in anticipo. Liberate i piedi e camminate a zonzo tra le meraviglie di Barcellona che vi suggeriamo.

Ottimizza i tempi: prenota un tour guidato!

Ottimizzare i tempi in questi casi è fondamentale. Potreste prenotare un tour guidato a piedi, in bus o in bicicletta: avrete l’imbarazzo della scelta tra tour con accesso prioritario alla Sagrada Familia, visite guidata della Pedrera o un giro di mezza giornata in bici, solo per dirne alcuni. 

SCEGLI E PRENOTA IL TOUR GUIDATO CHE PREFERISCI

Nei dintorni del porto: dal Port Vell alla Barceloneta

Iniziate la giornata rilassandovi tra un bagno a mare, una cerveza fresca e una bella passeggiata dal porto alla Barceloneta.

Una volta scesi dalla nave da crociera al porto di Barcellona, arriverete nella piazza Portal de la Pau dove si erge il monumento a Cristoforo Colombo. La scultura, realizzata nel 1888 per l’Esposizione Universale, ha un ascensore che vi porterà rapidamente all’ultimo piano per ammirare la città dall’alto. Vi trovate ai piedi della Rambla, nella piazza che collega il porto a Plaça Catalunya.

Se siete appassionati di mare e volete visitate il Museo Marittimo di Barcellona, a pochi passi da piazza Portal de la Pau scoprirete il veliero Santa Eulalia costruito nel 1918. Altrimenti passeggiate sulla Rambla del Mar, il ponte pedonale in legno, per una migliore vista del porto e per arrivare a Port Vell, ex zona industriale piena di barcellonesi e turisti che vanno al grande centro commerciale Maremagnum e al magnifico acquario di Barcellona.

VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour

Più avanti troverete poi la Barceloneta, un vecchio quartiere di pescatori costruito a metà del XVIII secolo. Fra strette stradine, palazzi rosa e piazzette dal sapore autentico scoprirete tapas bar, ristoranti di pesce e locali di tutti i tipi. Le spiagge d’estate brulicano di bagnanti che tra un chiringuito e l’altro sorseggiano cocktail a ritmo di musica a tutte le ore del giorno e della notte. 

Alle spalle della zona balneare si erge la Torre Agbar disegnata da Jean Nouvel.  Così lasciate la Barceloneta per inoltrarvi in città.


Barrio Gotico

Iniziate la visita di Barcellona dal Barrio Gotico, il suo centro storico e il fulcro della città in epoca medievale.

Cattedrale Barcellona jimsideas flickrPerdetevi tra antiche stradine e piazzette fermandovi poi alla spettacolare Cattedrale dedicata a Santa Croce e a Santa Eulalia, patrona di Barcellona. Soprattutto visitate il chiostro abitato da simpatiche oche.

Non perdete la chiesa medievale di Santa María del Pi in Plaça del Pi: una basilica in stile gotico catalano nonché una delle tre chiese più belle di Barcellona insieme alla Sagrada Familia e alla Basilica del Mar.

Non dimenticatevi dei resti delle antiche terme ebraiche del XIII secolo, nascosti dietro la facciata di un negozio di mobili presso la carrer Banys Nous numero 10. Così proseguite per Plaça Nova, circondata da rovine romane ed edifici medioevali, e dove potrete ammirare l’unica opera a cielo aperto di Pablo Picasso. Su una parete del Collegio degli Architetti che si affaccia sulla piazza, vedrete i fregi di Picasso. Infine, raggiungete l’immensa Plaça Reial, una delle più belle di Barcellona.

  • Per una sosta, Els quatre gats, ristorante in stile modernista catalano, punto di ritrovo di intellettuali e artisti di fine XIX secolo, tra cui Picasso.

El Born

Attraversate via Laietana per raggiungere il quartiere del Born, altro incantevole quartiere storico che compone la Ciutat Vella insieme al Barrio Gotico, oggi vivace e modaiolo.

Museo Picasso parisimaafshari11 instagramQui è tappa obbligatoria il Museo Picasso, dove riscoprire i famosi dipinti del periodo blu e la celebre serie di Las Meninas. Riuscendo su carrer Montcada, dal nome di una famiglia aristocratica del 1300, notate gallerie e musei negli antichi palazzi.

Poi visitate la basilica Santa Maria del Mar, chiesa gotica resa celebre dal best-seller "La Catedral del Mar" di I. Falcones.

Se volete avere un’idea della Ciutat Vella prima della guerra di secessione spagnola nel Settecento andate al Mercat del Born, che non è più un mercato ma viene utilizzato come centro culturale.

Per vedere un vero mercato rionale, invece, andate al Mercato di Santa Caterina, dal tetto ondulato ricoperto da piastrelle di ceramica di tutti i colori. Scegliete frutta fresca da portarvi al parco della Ciutadella dove rilassarvi con un giro in barca sul laghetto.

  • Per una pausa pranzo tipica catalana Nou CellerLa Paradeta invece per mangiare ottimo pesce, El Xampanyet per deliziarvi tra mille e una tapas.

Sagrada Familia

Sagrada Familia 3Imperdibile nel vostro giro a Barcellona, una visita alla Sagrada Familia, la grande basilica cattolica e massima espressione del modernismo catalano, progettata da Antoni Gaudí.

I lavori iniziarono nel 1882 e si prevede di completarli nel 2026, un secolo dopo la morte dell’architetto. Consigliamo vivamente di acquistare il biglietto online per non perdere tempo in chilometriche file.

  • Consiglio pratico: Per arrivare alla Sagrada Familia dal porto di Barcellona, prendete la metro linea 2, da Paral·lel.

BIGLIETTI SALTA LA CODA PER LA GAGRADA FAMILIA


Parc Güell

IMG 9090 Spingetevi ancora più a nord per visitare il Parc Güell, il parco patrimonio dell’Unesco che vi farà immergere nel mondo onirico del grande Gaudí.

Attraversate la scalinata, il teatro greco e arrivate alla piazza della natura da cui godere del panorama di Barcellona dall’alto seduti sulla colorata panca ondulata. Al tramonto Parc Güell è ancora più suggestivo!

  • Consiglio pratico: Per raggiungere Parc Güell dal porto di Barcellona, prendete la metro L3 a Drassanes e scendete alla fermata Vallcarca.

BIGLIETTI SALTA LA CODA PER IL PARC GUELL


Passeig de Gràcia e case di Gaudí

Ritornate in direzione porto e percorrete il Passeig de Gràcia, una delle più importanti avingudes di Barcellona, dichiarata patrimonio dell’Unesco grazie ai capolavori di architettura di Antoni Gaudí e Lluís Domènech i Montaner tra gli altri.

Casa Mila Michela Somoncini flickrLungo l’avenue ammirate i tre edifici che formano la "Manzana della Discordia", poi visitate una delle case-museo di Gaudí.

Troverete prima Casa Milà (detta la Pedreara), progettata da Gaudí e costruita tra il 1906 e il 1912 per un ricco uomo d’affari, Pere Milà i Camps. Il tetto con comignoli dall’aspetto di cavalieri medievali e la stravagante facciata vi stregheranno.

Riprendendo il Passeig de Gràcia, vi imbatterete poi in Casa Battló, altro gioiello architettonico di Gaudí ispirato a motivi del mare. Lasciatevi conquistare dalla sua facciata di mattonelle blu e verdi, finestre ondulate e balconi simili a maschere. Non è un’allucinazione. Ma se davvero volete avere delle visioni prendete un calice di vino alla Viblioteca.


Plaça Catalunya e Rambla

Continuate a scendere verso il mare arrivando così a Plaça Catalunya, uno dei centri nevralgici di Barcellona, e passeggiate lungo la Rambla per ritornare al porto. Lasciatevi ispirare da profumi, sapori e colori del mercato della Boqueria, dall’abilità degli artisti di strada e dalle statue umane.

Respirate l’aria frizzante del viale più animato di Barcellona. E se volete concludere la giornata in bellezza, salite sulla terrazza dell’Hotel 1898 per ammirare la città dall’alto, sorseggiando un drink fresco al tramonto.

Barcellona in più di un giorno: cosa vedere?

Se invece avete più di un giorno da trascorrere a Barcellona, scoprite il volto alternativo della città nel quartiere El Raval, tra negozi vintage, concerti dal vivo al Jazz Sí Club e film indipendenti alla Filmoteca de Catalunya. Assistete ad un concerto al Palau de la Música Catalana (o visitatelo semplicemente, è meraviglioso!), altro capolavoro modernista della città, prima di andare a cena.

Non vi preoccupate in Spagna si mangia tardi. E dopo aver fatto il pieno di tapas, patatas bravas e cibi di strada, concedetevi il meglio della gastronomia molecolare di cui gli spagnoli sono maestri. Infine se potete, non dimenticatevi di far festa senza scrupoli e senza orari, Barcellona è da vivere anche la notte. Solo allora tornerete soddisfatti alla vostra nave da crociera.


Siete riusciti a vedere tutto nella vostra sosta a Barcellona? Altrimenti raccontateci in un commento all’articolo cosa avete fatto a Barcellona durante la vostra vacanza in crociera.

8
Quanto ti è stata utile questa guida?
Foto copertina di Hans Permana via flickr
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour

Alloggi a Barcellona per tipologia

VIVI Barcellona è parte del network VIVI CITY - Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653 Joomla!™ è un Software Libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL Creative Commons - Attribution, Non Commercial, No Derivatives 3.0